Fai da te: come scegliere la smerigliatrice perfetta

Come scegliere la giusta smerigliatrice per il fai da te?

Come scegliere la smerigliatrice perfetta

Acquistare la giusta smerigliatrice, ovvero quella può adatta alla propria attività, significa calibrare bene necessità e capacità di utilizzo dell’attrezzo. Innanzitutto è importante sapere che la qualità deriva da due caratteristiche principali: la qualità della coppia di cuscinetti montati e l’equilibratura dell’indotto del motore. Entrambi rendono la smerigliatrice più o meno silenziosa. Ci sono poi utensili che vanno collegati alla presa di corrente e altri alimentati a batterie, perfetti per gli hobbisti. La potenza va da poche centinaia di watt a 2 kw e i giri da 8000 al minuto a 11.000 al minuto.

Smerigliatrici: qualche consiglio per l’uso in tutta sicurezza

Anche se può sembrare un attrezzo semplice da usare, è necessario non dimenticare alcune norme di sicurezza da rispettare, al momento di accendere la smerigliatrice. Per prima cosa indossate gli occhiali di protezione: infatti potrebbe succedere che la pasta abrasiva che ricopre il disco si sfaldi, anche di poco, andando a colpirvi il volto. Evitate poi di indossare abbigliamento con fibre sintetiche perché sono più infiammabili. Durante l’uso, mantenete una distanza di sicurezza della smerigliatrice dal corpo. Se possibile, acquistate una maschera antipolvere, perché soprattutto nelle smerigliatrici non professionali, potrebbe sollevarsi una nuvola di polvere che non è il caso di respirare. Infine, occhio alla pulizia, che ovviamente va fatta  a smerigliatrice spenta, magari con un aspirapolvere o con l’idro pulitrice.

Smerigliatrici: esempi concreti e qualche prezzo

Per aiutarvi a scegliere nel vasto mondo delle smerigliatrici, vi facciamo due esempi, partendo da un attrezzo più semplice fino ad uno più complesso.

Una smerigliatrice angolare di base può avere queste caratteristiche: disco da 115 mm, potenza 720 W, peso 1,4 kg e velocità a vuoto: 11000 g/min. In dotazione avrete dei cuscinetti sigillati,  ci saranno il tasto blocco disco, le spazzole autostaccanti, l’interruttore laterale di facile azionamento, la chiave disco a centro e l’impugnatura laterale, per un prezzo che si aggira intorno ai 50 euro .

Puoi leggere anche  Lavastoviglie: quale detersivo scegliere

Invece, se desiderate fare un investimento più importante, potete optare per un’altra smerigliatrice angolare che ha il blocco accensione e il corpo macchina da appena 184 mm di circonferenza.  Il disco è da 115 mm, la batteria di 4,0 Ah e la velocità a vuoto 10000 g/min. Ci sono inoltre 2 batterie Li-ion 4,0 Ah, caricatore rapido 36’, disco abrasivo, manopola laterale, valigetta, per un peso di 2,3 kg. Il prezzo è di circa 415 euro.

Allora, pronti a mettervi alla prova con il fai da te?