La parete ideale per lo smart working

Creare la giusta parete come sfondo per le video call ,se si lavora da casa, non è semplice. Vediamo insieme qualche suggerimento.

Negli ultimi mesi lo smart working è diventato l’unico mezzo con cui poter lavorare in tutta sicurezza per cercare di rallentare la pandemia da coronavirus che sta colpendo tutto il mondo.

È importante però che per lavorare soprattutto in videochiamata, vi sia di sfondo un ambiente consono e professionale.

Ecco alcuni consigli per realizzare una parete da smart working che dia proprio queste impressioni.

 

Scegliere una parete consona

Per prima cosa è necessario scegliere una parete della casa che abbia delle particolari caratteristiche ovvero:

  • Non deve essere troppo lontana: per dare un’ottima impressione durante una videochiamata, è importante che la parete non sia troppo lontana in modo tale che si possa notare ogni minimo dettaglio sullo sfondo;
  • Non deve essere né troppo grande né troppo piccola: è fondamentale che la parete sia delle giuste dimensioni, in quanto una troppo grande potrebbe essere troppo dispersiva, mentre una piccola potrebbe risultare troppo concentrata;
  • Deve avere la giusta illuminazione: è fondamentale che la parete sia illuminata correttamente in modo da non recare alcun tipo di problema durante una videoconferenza.

 

Come decorare la parete

Dopo che avrai scelto la tua parete ideale, è ora di cominciare ad arredarla correttamente per dare un’ottima impressione.

Come primo punto è importante scegliere un colore neutro e non troppo sgargiante. Questo aspetto è molto importante da curare poiché un colore troppo forte o troppo carico risulterebbe non adatto a uno studio professionale.

Nel caso la tua parete non abbia questa colorazione tenue, puoi sempre applicarvi della carta da parati. Questa soluzione permette di dare un tocco di personalità all’ambiente in cui si lavora, senza risultare però troppo pacchiana e rispetto comunque lo stile della casa.

Puoi leggere anche  Vecchie Porte: come dare una seconda vita

Successivamente, bisogna creare uno sfondo adatto. Per realizzarlo potresti posizionare per esempio una libreria o degli scaffali su cui poter posizionare i tuoi documenti di lavoro.

Per concludere, potresti appendere qualche piccolo quadro colorato oppure posizionare una o più piante per dare un tocco di colore senza strafare.

Il paravento: un’ottima soluzione per ritagliarsi dello spazio

Molte persone che lavorano da casa non hanno la possibilità di poter utilizzare una stanza o un angolo solo come ufficio e sono costrette di conseguenza a spostarsi ogni volta negli ambienti più silenziosi o in cui si passa di meno.

Inoltre, capita molte volte che vi siano sullo sfondo troppi mobili oppure che via un televisore o una cucina.

Per cercare di rendere il tutto più professionale, puoi utilizzare un paravento.

Infatti, grazie a questo pratico oggetto potrai crearti un piccolo spazio da dedicare al tuo lavoro all’interno di un ambiente destinato a un altro uso come ad esempio il soggiorno e potrai risolvere il problema dello sfondo troppo carico.

 

È importante però che il paravento non deve essere troppo grande e deve consentire una buona illuminazione dell’ambiente di lavoro, in modo da non renderlo troppo cupo.