Le detrazioni fiscali per la casa

Le principali informazioni sulle detrazioni fiscali per la casa.

Oggigiorno è possibile risparmiare molti soldi nella ristrutturazione della propria casa con l’aiuto di molte detrazioni fiscali.

Ma quali sono queste detrazioni fiscali e come si possono ottenere?

Scopriamolo insieme.

 

Che cosa sono le detrazioni fiscali per le case

Per detrazioni fiscali si intendono delle agevolazioni che permettono di risparmiare del denaro quando bisogna pagare delle tasse, come ad esempio l’Irpef.

In questo caso specifico, queste agevolazioni fiscali aiutano tutti coloro che vogliono ristrutturare o fare dei piccoli interventi nella propria casa.

Generalmente questi incentivi prendono il nome di bonus e ne esistono di diverse tipologie che variano in base all’intervento che si vuole effettuare come ad esempio il bonus ristrutturazione, il bonus per i mobili e il bonus per gli elettrodomestici.

 

Le detrazioni fiscali più richieste

Fra le numerosi detrazioni fiscali per quanto riguarda le case, quelle più richieste sono:

  • Il bonus ristrutturazione: questo incentivo viene destinato a tutte le opere di manutenzione e ristrutturazione delle case. Con questo bonus si ottiene una detrazione fiscale dall’Irpef del 50% delle spese fino ad una cifra massima di 96 mila euro;
  • Il bonus idrico: questo sgravio fiscale può essere richiesto per effettuare dei lavori nei bagni come ad esempio la posa dei sanitari in ceramica e la sostituzione dei rubinetti e miscelatori con una portata uguale o inferiore ai 9 litri di acqua. Con questo bonus dal valore di 1000 euro, si ottiene anche un rimborso del 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 1000 euro;
  • Il conto termico: si tratta di una detrazione fiscale destinata a tutti quegli interventi che vengono effettuati sia per aumentare l’efficienza energetica che per la produzione di energia termica prodotta con fonti rinnovabili. Questo bonus può essere richiesto per una spesa che non superi i 5000 euro.
Puoi leggere anche  Pavimenti: il parquet laminato

 

Come richiedere queste detrazioni fiscali

Per poter beneficiare di queste detrazioni fiscali destinate alla casa, occorre presentare la richiesta allegando ad essa dei documenti particolari.

Il primo di questi riguarda la domanda di accatastamento ovvero il documento in cui viene descritta la categoria di appartenenza dell’immobile che si vuole ristrutturare.

Il secondo documento riguarda la dichiarazione di consenso all’esecuzione dei lavori ossia l’approvazione scritta del proprietario dell’immobile agli intervenuti di ristrutturazione.

Infine, è necessario consegnare tutte le autorizzazioni ai lavori e le ricevute di pagamento.

Una volta presentati questi documenti, nel giro di qualche giorno lavorativo potrai verificare se la tua domanda è stata accettata o no.

 

Ecco tutte le informazioni basilari che ti potranno essere d’aiuto per capire di più sulle detrazioni fiscali e che ti serviranno per poterle richiedere.