Le piante portafortuna del Fengh Shui

Non tutti sanno che il modo in cui viene disposta una pianta portafortuna del Feng Shui all'interno di un ambiente è molto importante poiché influisce molto su tutta la famiglia: scopriamo perchè!

N ella cultura orientale, specialmente in quella cinese, vi è l’usanza di incanalare i flussi di energia provenienti dagli oggetti presenti nella casa.

In particolar modo questa tradizione chiamata Feng Shui consiglia di utilizzare delle piante portafortuna che possano agevolare questo scambio di energie positive.

Le piante portafortuna del Fengh Shui più popolari

Tra le numerose varietà di piante portafortuna che la dottrina cinese del Feng Shui consiglia vi  sono:

  • La Ficus Elastica: conosciuto anche con il nome di Pianta della Gomma, questo vegetale viene consigliato da questa cultura cinese in quanto, essendo una pianta dalle foglie arrotondate, trasmette molta energia positiva. Inoltre questa pianta è anche molto facile da curare, ma è importante non esporla a temperatura troppo basse in ambienti bui;
  • L’orchidea: questa tipologia di pianta è una delle più richieste dal feng shui in quanto influenza in maniera molto positiva l’ambiente familiare. Nello specifico l’orchidea viola è quella che, rispetto alle altre, riesce a trasmettere molto felicità e aumenta la fertilità;
  • La Dracaena Sanderiana: nota anche con il nome di Bambù della Fortuna, questa pianta è caratterizzata da piccole radici bianche e da rami di colore verde brillante sormontate da piccole foglie cancellate. Secondo il feng shui, la Dracaena Sanderiana può avere più significati a seconda del numero dei rami che essa possiede: tre rami portano felicità e ricchezza, sei rami recano ricchezza e sette portano tanta salute.

Come collocare le piante portafortuna del Feng Shui

Per sfruttare al meglio tutta la positività e le qualità della piante portafortuna del Fengh Shui, è importante collocarle nell’ambiente in modo molto specifico.

Puoi leggere anche  5 consigli per essere sostenibili in cucina

Per quanto riguarda l’ambiente domestico, ogni tipologia di pianta appartenente al Feng Shui deve essere collocata in un determinato ambiente. Ad esempio nel soggiorno viene consigliato di tenere una pianta che possa favorire le relazione come l’orchidea citata precedentemente. Parlando invece dell’ingresso possiamo dire che bisogna collocare dei vegetali che possano trasmettere delle sensazioni positive agli ospiti come la Ficus elastica.

Non bisogna dimenticare che secondo questa antica tradizione orientale è importante collocare delle piante portafortuna all’interno dell’ambiente lavorativo, in modo da stimolare la persona durante tutta al giornata lavorativa. Un’ottima scelta potrebbe esse la Dracaena Sanderiana con tre o sei rami.

L’importanza delle piante portafortuna del Feng Shui

Non tutti sanno che il modo in cui viene disposta una pianta portafortuna del Feng Shui all’interno di un ambiente è molto importante poiché influisce molto su tutta la famiglia.

Infatti è necessario ricordare le funzioni che le piante svolgono, come la purificazione dell’aria.

Svolgendo la fotosintesi clorofilliana queste piante arricchiscono l’aria di ossigeno e la ripuliscono dall’anidride carbonica, molto dannosa per noi.

Un secondo importante compito svolto dalle piante è quello di riequilibrare l’umidità, rendendo l’ambiente più salutare e più idoneo il transito delle energie positive.

Come se ciò non fosse sufficiente, le piante portafortuna combattono in maniera considerevole tutta la negatività dell’ambiente che potrebbe arrecare dei danni in coloro che ci vivono.

 

Insomma, possiamo dire che le piante portafortuna del Feng Shui possono davvero essere una soluzione ideale per la tua nuova casa.