La cameretta dei bambini: grandi consigli per i nostri piccini.

Quando i bimbi iniziano a crescere devono essere protagonisti nella scelta dei colori e dell'arredo della loro cameretta!

Articolo di Anita J. Valerio e Samya Ilaria Di Donato

La cameretta dei bambini è un mondo bellissimo e pieno di tanti misteri. I piccoli lì giocano, sognano e soprattutto si sentono protetti!

Per arredare consapevolmente una cameretta bisgona tenere in considerazione qualche piccolo ma grande aspetto come:  la distribuzione degli spazi, una corretta illuminazione e una giusta dimensione dell’arredo. Questi aspetti  giocano un ruolo davvero fondamentale.

Se il bimbo non è molto piccolo, dovrebbe esprimere la propria opinione riguardante la cameretta perche’ questa piccola stanza diventera’ un suo spazio sacro.   Dobbiamo ricordare di non riempire tutto l’ambiente con troppi mobili. I bambini amano giocare qundi meglio lasciare un po’ di spazio libero. La luce nella creazione della cameretta gioca un ruolo fondamentale. Oltre alla luce naturale derivante dalle finestre e oltre il lampadario, sono necessarie le luci dirette fredde posizionate in un piccolo angolo lettura e sulla scrivania. Vicino al letto vanno invece inserite le luci calde e morbide che aiutano a concigliare il sonno. Evitiamo di posizionare  nella cameretta dei bimbi un grande armadio ingombrante; bisogna smepre cercare di realizzare un’arredo leggero e basso  in questo modo la stanza sembrerà  più grande e piu’ luminosa. Tutti gli elementi di arredo devono rispettare le proporzioni del bambino; devono avere la “dimensione baby”.  Se il bambino e’ ancora molto piccolo non bisogna da subito inserire una scrivania perche’ diventerebbe un elemento d’ingombro. Consiglio un piccolo tavolino con la sedia abbinata. I nostri figli amano giocare percio’ non dobbiamo dimenticare di creare un angolo per stimolare la loro creativita’. Possiamo realizzare una bellissima parete lavagna dove il bambino puo’  disegnare senza sporcare i muri. In commercio esistono tantissimi modelli delle lavagne gia’ pronte che assolvono la stessa funzione.  

Puoi leggere anche  La sedia montascale

I colori nelle camerette dei bambini

Molti genitori si saranno chiesti almeno una volta nella vita di che colore deve essere la camera da letto dei propri figli. Quali colori sono più adatti ai bambini e che differenza c’è tra un colore e l’altro? Dobbiamo innanzitutto sapere che l’aspetto della camera da letto può avere una certa influenza sulla psiche del bambino, perché ci sono colori che eccitano e altri che favoriscono il riposo. Cerchiamo di comprendere le differenze principali.

Nel caso di un maschietto, molti genitori sono propensi a colorare la camera di azzurro. Questa scelta non è sbagliata, anzi è un colore che fa pensare al cielo, quindi agli spazi naturali. È un colore che inoltre favorisce il relax e il riposo del bambino. Ci sono comunque due alternative:

  1. Colorare di azzurro solo una parete e lasciare bianche le altre;
  2. Colorare di azzurro tutte le pareti, vivacizzando l’ambiente con un wallpaper per bambini, con fiori o animali, ovvero con decori astratti.

Nel caso di una bimba, si penserà al colore rosa, e anche questa scelta può risultare giusta. In questo caso sarebbe meglio non dipingere di rosa tutto l’ambiente; si potrebbero dipingere di rosa le due pareti più lunghe, in modo da creare un dinamismo cromatico e lasciare alcune pareti bianche per i decori.

Oltre a questi due colori principali, si possono sceglie tanti altri colori, dal verde all’arancio, dal viola al giallo. Cerchiamo di comprendere quali sono le qualità essenziali di tali colori.

Il rosso è il colore più acceso, che potrebbe però compromettere il riposo del bambino. Se il bimbo è iperattivo, sarebbe meglio non scegliere questo colore, che trasmette continuamente forza e vitalità.

Puoi leggere anche  10 piante da appartamento che ci fanno bene!

Il blu presenta delle qualità simili all’azzurro. È un colore rilassante, favorisce il sonno e ha un effetto calmante. Si associa al mare o al cielo, trasmettendo un effetto di profondità.

Il bianco è un colore che va sempre bene, perché neutro e pulito. Dona una sensazione di puro ordine, ma richiede delle decorazioni a muro per ravvivare la stanza.

Il verde è un colore che stimola ottimismo e armonia. Essendo il colore che più si associa alla natura, dà la sensazione di essere in un giardino, ovvero all’aria aperta. È un colore da consigliare perché riduce stress e ansia, e favorisce il riposo.

Il giallo è un altro colore vivace che favorisce l’allegria e la gioia. È il colore che si associa al sole, quindi favorirà lo svilupparsi di una personalità solare. Questo colore favorirà l’estroversione del bambino e la capacità di concentrazione.

Il viola è un colore con una forte frequenza, ma può andare bene perché stimola il desiderio di avere un legame con il genitore, sia fisico sia emotivo. Il viola accresce la capacità creativa del piccolo ed è inoltre considerato il colore della spiritualità, quindi potrebbe guidare il bambino verso una profonda introspezione. Se il bambino preferisce questo colore vorrà piacere a tutti i costi alle persone che lo circondano.

In conclusione sono tante le possibilità di scelta del colore della camera dei bambini. Consigliamo di osservare attentamente le caratteristiche del bambino o della bambina in questione, per poi scegliere il colore che si armonizza meglio con le sue qualità. Non sottovalutare la scelta del colore della camera, perché queste frequenze stimoleranno ogni giorno il fanciullo. Considera altresì il potere del colore, che interagisce con le emozioni umane. Colora la stanza dei bambini con amore e l’amore colorerà la vostra vita.

Puoi leggere anche  Piano cottura a induzione: vantaggi e svantaggi

 

Anita J. Valerio

Samya Ilaria Di Donato

 

www.arredaminds.it

www.samyadeicolori.it

www.coloranima.it