Come pulire i vetri: consigli utili!

Puliamo i vetri senza fatica e con ottimi risultati!

Alzi la mano chi odia pulire i vetri e spesso rimanda e posticipa continuamente questa faccenda.

In questo articolo cercheremo di darvi dei piccoli consigli e trucchetti per trasformare una delle pulizie più antipatiche, in qualcosa di semplice e facile senza stressarvi troppo! Avere dei vetri puliti e brillanti in casa è già il primo impatto per trasmettere un immediato senso di ordine e pulito.

Chi ha bambini sa che dovrà pulire spesso i vetri soprattutto nelle zone dove i pargoli arrivano benissimo con le loro sante manine appiccicose e anche le loro boccucce!

Iniziamo a vedere come pulire i vetri senza troppa fatica!

Come pulire i vetri

Innanzitutto bisogna sapere che è preferibile pulire i vetri quando i raggi del sole non si riflettono direttamente sui vetri.

In molti consigliano di utilizzare per la pulizia dei vetri, acqua distillata perché quella del rubinetto potrebbe contenere troppo calcare lasciando così dei fastidiosi aloni.

Altra indicazione fondamentale per aiutarti a pulire efficacemente i vetri di casa è quello di spolverare prima i vetri con un panno asciutto, in maniera tale da evitare che la polvere si mescoli con il detergente che andrete ad utilizzare per la pulizia dei vetri.

Ricette fai da te per pulire i vetri

Vi suggeriamo alcune ricette fai da te per pulire i vetri

Aceto e bicarbonato: mettete in un litro di acqua  4 cucchiai di aceto e 100 gr di bicarbonato di sodio, mescolate bene il composto e versatelo in un contenitore con lo spray. Spruzzate il prodotto su un panno in microfibra e strofinate il vetro. L’aceto ha un ottimo potere sgrassante!

Acqua e sapone: versate un cucchiaio di sapone liquido in contenitore spray con acqua calda. Spruzzate il prodotto sul panno e strofinare bene, successivamente prendere un altro panno in microfibra e sciacquarlo solo con acqua e passare bene le superfici.

Puoi leggere anche  Fai da te: come scegliere la smerigliatrice perfetta

Acqua e ammorbidente: avete capito bene ammorbidente! Prendete acqua calda e mischiateci un misurino di ammorbidente. Immergete il panno in questa soluzione, strizzate e passatelo su tutto il vetro. Prendere un altro panno in microfibra asciutto e asciugare bene la superficie.

Acqua e ammonica: mischiate acqua tiepida con un tappo di ammoniaca profumata. L’ammoniaca aiuterà ad eliminare ogni alone.

Patata cruda: è il classico trucchetto della nonna che in pochi conoscono ma è davvero efficace. Basta tagliare a metà una patata, strofinarla sul vetro dalla parte piana e risciacquare accuratamente con acqua calda.

Ulteriori consigli furbi per pulire i vetri

Vi consigliamo di utilizzare dei panni specifici per i vetri, hanno una trama diversa dai soliti panni in microfibra e vi aiuteranno a rendere i vostri vetri puliti e brillanti in poco tempo.

In molti utilizzano per l’asciugatura dei vetri la carta dei giornali: si fa una palla e si passano sui vetri appena lavati. L’inchiostro della carta aiuta a rimuovere gli aloni.

Fate attenzione a non utilizzare delle spugne ruvide o abrasive che possono rovinare il vetro in maniera definiva.

Altra accortezza è quella di non utilizzare carta da cucina come lo scottex per asciugare i vetri, la carta potrebbe lasciare dei residui sui vetri difficili da togliere.

Cercate di utilizzare sempre acqua calda mescolata al detergente, rispetto acqua fredda, ha un maggiore potere sgrassante.

Speriamo che con questi consigli il tanto temuto e rimandato momento di pulizia vetri, possa trasformarsi in qualcosa di facile e veloce, così da poter avere sempre finestre pulite e brillanti!