Infissi in PVC: caratteristiche e prezzi

 

La scelta degli infissi in una casa nuova o in una casa da ristrutturare è assolutamente cruciale: e non potevamo non dedicare una ricerca e una riflessione agli infissi in P v  c,  che adesso si può dire vadano per la maggiore.

Infissi in PVC: ma cos’è il P V C ?

Il Pvc, cloruro di polivinile, viene ricavato da materie in prevalenza naturali quali sale, carbonio, idrogeno, cloro a cui si aggiungono degli additivi, è considerato un materiale termoplastico, creato da una polvere che viene prodotta in più fasi.  Il P v c inoltre è considerato tra i materiali ecologici e quindi rispetta l’ambiente, non è composto da materie prime a disponibilità limitata o non riciclabili, il PVC si può recuperare per nuove lavorazioni, infatti i vecchi infissi o i residui di produzione del serramento possono essere recuperati. Importante è sottolineare che l’energia utilizzata per la produzione di infissi in P V C è notevolmente inferiore rispetto alla produzione di infissi con altri materiali, per questi motivi è utilizzato in più ambiti, non solo in quello dell’edilizia.

  Isolamento termico degli infissi in P V C

L’isolamento termico degli infissi è determinato da un valore detto trasmittanza dell’infisso Uw e dipende dalla relazione tra i componenti che formano la finestra, nello specifico: i profili ed i vetri. L’isolamento termico è una caratteristica fondamentale degli infissi in PVC dove si ha un ottimo rapporto qualità anche nelle versioni di base. Certamente nelle versioni di infissi P V C più preformanti, le prestazioni che si raggiungono sono quasi a consumo zero. Diventa fondamentale scegliere gli infissi per la propria casa, in quanto la qualità di essi stabilisce il valore di un edificio, devono necessariamente soddisfare caratteristiche tecnologiche, ma anche dal punto di vista del design che non deve distorcere il design della casa e la sua architettura. Importante nella scelta degli infissi è anche verificare che abbiano tutte le attestazioni/certificazioni volte a garantire le loro prestazioni, in base anche alla zona climatica in cui si trova la casa, in quanto l’Italia è suddivisa in zone climatiche e ogni zona soggetta a un determinato clima e dove si riscontrano temperature medie simili, dette Gradi giorno.

Puoi leggere anche  Super ecobonus al 110%: ecco come funziona

La documentazione che dovreste verificare come attestazioni/certificazioni è la seguente:

  • Tenuta all’aria e isolamento acustico in base alle norme UNI-EN 12207 e UNI-EN 1026.
  • Impermeabilità alle infiltrazioni d’acqua alle norme UNI-EN 12208 e UNI-EN 1027.
  • Isolamento termico in base alle norme UNI-EN ISO 10077/1 e UNI-EN ISO 10077/2.

Altri vantaggi degli infissi in PVC

Uno dei primi vantaggi degli infissi in P V C è il prezzo basso rispetto agli altri infissi, in quanto la materia prima ha un costo ridotto e di conseguenza questo incide notevolmente sul prezzo finale del prodotto.

Gli infissi in PVC hanno una durata media di circa 30 anni, magari inferiore ad altre tipologie di infissi, ma non necessitano di ulteriore manodopera nel corso degli anni, mentre altri infissi hanno necessità di manutenzione nel corso del tempo, come la verniciatura. Molti clienti trovano come punto di forza degli infissi in P V C la sensazione di caldo che danno al tatto, a prescindere da quale temperatura possa esserci, ma è una caratteristica soggettiva.

Qualunque scelta si debba fare sulla propria abitazione, puntare su prodotti di qualità è sempre la giusta strada da perseguire se si vogliono risultati in termini prestazionali ma anche durevoli nel tempo, questo accade anche per gli infissi in PVC, bisogna fare un’attenta selezione, richiedendo, come detto sopra garanzie in termini di attestazioni/certificazioni. Inoltre è importante che nella richiesta del preventivo, vi siano specificate le parti riguardanti la posa in opera che vale ben il 70% del risultato finale.