Le piante grasse e il gelo

Freddo e gelo spesso sono la causa dell'indebolimento delle nostre amate piante grasse, vediamo come preservarle nei periodi invernali.

Con l’arrivo della stagione invernale è normale che le piante grasse abbiano alcuni problemi.

Ma come possiamo curarle durante l’inverno?

Scopriamolo insieme.

Gli effetti del gelo sulle piante grasse

Durante la stagione invernale le succulente, dette più comunemente piante grasse, possono soffrire di molte problematiche come ad esempio il loro rinsecchimento o la perdita di tenacia.

Nella maggior parte dei casi, questi danni sono dovuti all’umidità del terreno.

Infatti esso comincia ad attaccare le radici della pianta provocandole gravi problemi che iniziano con la perdita del loro colore verde brillante fino alla loro morte.

È importante ricordare che non tutte le piante grasse soffrono il freddo: quelle più forti riescono a resistere anche a temperature molto basse mentre altre più delicate possono soffrire anche per del semplice vento freddo.

 

Come proteggere le piante grasse dal gelo

Per salvaguardare le piante grasse dal gelo, occorre seguire qualche piccolo accorgimento ovvero:

  • Non bagnarle: le piante grasse non necessitano di acqua aggiuntiva durante l’inverno poiché sfruttano quella già presente al loro interno;
  • Lasciarle in un luogo riparato e asciutto: è fondamentale che le succulente non stiano a contatto con l’umidità poiché è questo che con il tempo le danneggia;
  • Concimarle entro fine ottobre: la concimazione delle piante grasse, come anche per tutti le altre può essere fondamentale per aiutarle ad irrobustirsi ed è per questo motivo che deve essere eseguita entro la fine di ottobre.

 

Alcuni consigli per recuperare le piante grasse colpite dal freddo

Può succedere che, nonostante tutti gli accorgimenti, le piante grasse possano ammalarsi a causa del gelo.

Puoi leggere anche  Biopiscina: un angolo di relax con la natura

È possibile però intervenire anche in questo caso purché non sia troppo tardi.

Come primo intervento è bene rimuovere tutte le parti gialle e molli utilizzando un coltello o una forbice sterilizzata con l’alcol. Qualora le parti danneggiate siano nella parte inferiore della pianta, è possibile tagliare la parte sana superiore e realizzare un innesto adagiandola in un altro vaso.

Il passaggio successivo è quello di lasciar asciugare la piante in un ambiente luminoso per qualche giorno in modo tale che possa rigenerarsi.

L’ultima fase è quello di mettere la pianta grassa in un nuovo terriccio composto da una buona percentuale di sabbia e di annaffiarla una volta ogni tanto.

Dopo aver eseguito tutti questi passaggi, se la tua pianta grassa germoglierà nuovamente vorrà dire che sarà guarita e che avrai eseguito un ottimo lavoro per salvarla.

Grazie a tutte queste informazioni potrai proteggere e salvare senza problemi le tue piante grasse anche in inverno.