Siepe per il giardino: come scegliere quella perfetta!

Chi ha la fortuna di possedere una casa di proprietà, magari con prato e giardino, può trovarsi davanti al dilemma di scegliere un tipo di siepe: ecco qualche informazione in merito

In genere le siepi sono costituite da piante tutte della stessa specie , che messe una vicina all’altra vanno a creare una parete verde, che non solo protegge la privacy della casa ma è estremamente decorativa. Le siepi possono essere realizzate con differenti tipologie di piante.

Ci sono siepi di sempreverdi, che sono molto folte e proteggono sia dalla vista che dai rumori dei vicini, come un vero e proprio muro. Tra le note positive di questo tipo di siepi c’è inoltre il fatto che non perdono mai le foglie, che sono molto facili da coltivare e richiedono poche cure.

Se desiderate qualcosa di più bello da vedere, potete optare per siepi realizzate con piante che abbiano una fioritura decorativa, oppure che ospitano bacche colorate. La cosa migliore sarebbe accostare magari due tipi di piante per avere magari i fiori in primavera/estate e le bacche in autunno/inverno, facendo si che la siepe non resti mai sguarnita.

Al nord sono molto usate anche le conifere, perché sono anch’esse sempreverdi, sono dense, fitte ed offrono varietà molto belle da vedere, con colori accesi, da scegliere poi in base alle dimensioni preferite.

Amate le cose imponenti? Allora perché non scegliere direttamente degli alberi? Un tempo si usavano pioppi, frassini o platani, ma visto che alla fine possono arrivare anche a 5 metri di altezza, il consiglio è di optare per esse solo se si ha un appezzamento di terra davvero vasto e non un semplice giardino.

Puoi leggere anche  Le piante grasse e il gelo