Ristrutturare casa: i costi da affrontare

Ristrutturare casa vi spaventa? Iniziate dai preventivi!

Q

uando si decide di ristrutturare casa, l’incognita dei costi è quella che spesso ci fa desistere dall’attuare un eventuale progetto di ristrutturazione: si ha il timore di affrontare un elenco infinito di costi e che l’impresa non valga la spesa!

Per riuscire a valutare la fattibilità del progetto, bisogna iniziare a cercare delle cifre veritiere con dei costi reali e in media con il mercato attuale.

Costi per ristrutturare casa: il segreto sono i preventivi!

Vale certamente la pena ristrutturare la propria casa, naturalmente con i giusti accorgimenti affinché si riesca a far acquistare maggior valore all’immobile e trasformare il luogo in cui si vive secondo i propri gusti, stili, abitudini ed esigenze. Bisogna però ottenere dei risultati di qualità e duraturi nel tempo, facendo sempre molta attenzione al risparmio.

I costi per la ristrutturazione di casa finali ovviamente dipendono dai materiali scelti, dalle condizioni iniziali dell’immobile e da altre variabili. Il nostro consiglio è quello di chiedere più preventivi ad imprese edili così da poterli confrontare e capire a chi conviene affidare i lavori. Avendo in mano più preventivi con prezzi diversi per gli stessi servizi, è difficile capire quale sia la reale differenza tra un costo e un altro. Spesso un prezzo più alto corrisponde alla scelta di materiali di migliore qualità, ma ovviamente non sempre così accade, quindi bisogna fare attenzione all’impresa edile che si sceglie, cercando serietà e competenza, chiedendo di visionare lavori che hanno già effettuato, magari simili al vostro progetto, così da poter capire la professionalità dell’impresa.

ristrutturare-casa-sognare-casa

Costo ristrutturazione casa al mq

Il costo di una ristrutturazione per la propria casa generalmente si aggira sui 20/30 € mq per gli interni, 90/160 € ad infisso, dai 1.800 ai 6500 € per gli impianti.

Puoi leggere anche  Pavimenti: il parquet laminato

Abbiamo cercato di indicare i costi più comuni per una ristrutturazione.

INTERNI:

-DEMOLIZIONE MURI PORTANTI/ DAI 15 AI 25 E/MQ.

-POSA PAVIMENTI O RIVESTIMENTI/ DAI 25 AI 30 E/MQ;

-TINTEGGIATURA/ DAI 10 AI 15 E/MQ;

INFISSI:

-PORTA IN LEGNO E INSTALLAZIONE / DAI 90 AI 150 EURO AD INFISSO

-FINESTRA / DAI 150 AI 200 E/MQ;
IMPIANTI:

-NUOVO IMPIANTO ELETTRICO INTORNO A 100 EURO/MQ

-NUOVO IMPIANTO IDRAULICO INTORNO A 100 EURO/MQ

Costo ristrutturazione casa: incentivi 2020 post Covid-19

Il timore che il prezzo preventivato possa aumentare è legittima, in corso d’opera ci potranno essere degli imprevisti, in ogni caso comunque l’appaltatore dovrà sempre discuterne con il committente e trovare un accordo, nessuna impresa edile può prendere decisioni differenti da quelle previste nel preventivo da voi sottoscritto. Quindi potranno esserci delle variazioni, a causa di imprevisti di varia natura, ma sempre discusse e concordate, in modo da trovare la soluzione più consona ai vostri gusti e soprattutto tasche.

Nei costi da considerare per la ristrutturazione della casa, ci sono gli incentivi statali che possono aiutarci nel sostenere la spesa, di seguito gli aggiornamenti al 2020 post covid.

PROROGA  al 31 dicembre 2020 la misura della detrazione al 50 per cento, fino ad una spesa massima di 96.000 euro, per i seguenti interventi di ristrutturazione edilizia:

-Manutenzione ordinaria (solo sulle parti comuni di edifici residenziali), straordinaria, di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia (sulle parti comuni di edificio residenziale e sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale);

-Ricostruzione o ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi;

-Realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali;

-Eliminazione delle barriere architettoniche;

Puoi leggere anche  Le detrazioni fiscali per la casa

-Prevenzione del compimento di atti illeciti da parte di terzi;

-Cablatura degli edifici e al contenimento dell’inquinamento acustico;

-Risparmio energetico con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia;

-Adozione di misure antisismiche;

-Bonifica dall’amianto e opere volte ad evitare gli infortuni domestici.

Ulteriori introduzioni della legge di bilancio 2020 per la ristrutturazione casa

commi 219-224 della legge di bilancio 2020 introducono la detraibilità dall’imposta lorda del 90 per cento delle spese documentate, sostenute nell’anno 2020, relative agli interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata degli edifici ubicati in specifiche zone (bonus facciate). 

Il comma 70 circoscrive il meccanismo dello sconto in fattura ai soli interventi di ristrutturazione energetica di primo livello per le parti comuni degli edifici condominiali con un importo dei lavori pari o superiore a 200.000 euro.

Il decreto-legge n.162 del 2019 dispone che anche per il 2020 opera la detrazione del 36 per cento per le spese sostenute, nel limite massimo di 5.000 euro, per interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni. La detrazione spetta anche per gli interventi sulle parti comuni esterne dei condomìni.

Insomma: non vi è venuta una gran voglia di ristrutturare casa? 

[/vc_column][/vc_row]

Godiamoci alcune ristrutturazioni da sogno in questo bellissimo video!